Pensieri di terracotta, scritture di bronzo. Algardi e il Battesimo di Cristo

CICLO: Messi in luce. Dipinti e sculture di Palazzo Venezia
RELATORE: Lucia Simonato
DATA: martedì 11 ottobre, ore 18.00
LUOGO: Sala del Refettorio

Secondo solo a Bernini, lo scultore seicentesco Alessandro Algardi non ha contribuito meno del suo rivale alla definizione di Roma barocca, donando alla città imponenti capolavori marmorei. Parte della sua produzione, però, consistette anche in opere di piccole dimensioni, proposte in diversi metalli dal maestro, che ne lasciò i modelli e i calchi in eredità ai suoi allievi, contribuendo così alla diffusione in tutta Europa del suo stile e delle sue invenzioni. A partire dal Battesimo di Cristo di Algardi conservato nel Museo di Palazzo Venezia (1646), la conferenza intende riflettere sui materiali dell’arte barocca, sulle loro possibilità espressive e sulle loro funzioni nei diversi contesti, rivolgendo un’attenzione particolare alla terracotta.

Biografia

Professore associato in Museologia, Critica artistica e del restauro alla Scuola Normale Superiore, dove si è formata fino al conseguimento del PhD, ha condotto ricerche presso il Kunsthistorisches Institut di Firenze, il Center for Advanced Study in the Visual Arts (CASVA)-National Gallery of Art di Washington, DC, l’Institut National d’Histoire de l’Art a Parigi, Villa I Tatti- Harvard University. Come visiting professor ha insegnato presso l’Albert-Ludwigs- Universität di Friburgo e la Johannes Gutenberg-Universität di Magonza. Dal 2020 è co-general editor della serie Materiality (Brepols). Tra le sue pubblicazioni, incentrate su temi di storia della scultura, di letteratura artistica europea e di committenza e collezionismo a Roma in età barocca, si ricorda in particolare la monografia Bernini scultore. Il difficile dialogo con la modernità (2018).

Informazioni e Prenotazioni

Ingresso gratuito sino ad esaurimento posti.
Prenotazione al link: https://bit.ly/3d4V7Fg