Attorno a Nicola Pisano e a una piccola testa in pirite appartenuta al Museo Kircheriano

CICLO: Messi in luce. Dipinti e sculture di Palazzo Venezia
RELATORE: Laura Cavazzini
DATA: giovedì 27 ottobre, ore 18.00
LUOGO: Sala del Refettorio

Il Museo di Palazzo Venezia conserva nelle sue collezioni un oggetto curioso: la testa di una giovane donna velata, che potrebbe stare nel palmo di una mano, scolpita in un materiale raro, la pirite, tipico della Maremma e dell’isola d’Elba. Proprio la peculiarità della materia spiega la sua provenienza dal Museo allestito nel Seicento al Collegio Romano per cura del gesuita Athanasius Kircher, vera e propria Wunderkammer, ovvero camera delle meraviglie, dove conservare e esporre i frutti più interessanti e curiosi della natura e dell’arte. Il frammento, di flagrante naturalezza, è stato riferito a Nicola Pisano, il patriarca della scultura gotica italiana. La conferenza affronterà il problema di questa attribuzione, ripercorrendo l’opera del grande maestro, tentando di metterne a fuoco le radici culturali e la posizione nella storia dell’arte europea.

Biografia

Professoressa ordinaria di Storia dell’arte medievale all’Università di Trento, le sue ricerche sono principalmente rivolte alla scultura gotica toscana e della Valle padana, alla civiltà artistica del Gotico internazionale, al Rinascimento toscano e settentrionale, nonché alla fortuna del Medioevo artistico in Età moderna. Su questi argomenti ha pubblicato libri (Il crepuscolo della scultura medievale in Lombardia, 2004, Donatello, 2005) e numerosi articoli, contribuendo alla realizzazione di mostre (Il fratello di Masaccio, Giovanni di Ser Giovanni detto lo Scheggia, 1999; Masaccio e le origini del Rinascimento, 2002; Il Gotico nelle Alpi a Trento, 2002; Mantegna, 2008; Da Jacopo della Quercia a Donatello. Le arti a Siena nel primo Rinascimento a Siena nel 2010; Arte lombarda dai Visconti agli Sforza. Milano al centro dell’Europa, 2015; Donatello, il Rinascimento 2022), convegni e seminari di studio. Dal 2021 è responsabile nazionale (con Paola Vitolo e Clario Di Fabio) del progetto FISR MemId (Memoria e Identità), sul riuso e il reimpiego della scultura medievale in età moderna.

Informazioni e Prenotazioni

Ingresso gratuito sino ad esaurimento posti.
Prenotazione al link: https://bit.ly/3cU8wja